SEO biologico

Penalizzazioni in vista per chi esagera con l'ottimizzazione del proprio sito Internet su Google.

SEO e Google, SERP meritocratiche

In occasione del SXSW, Matt Cutts, ingegnere di Google che lavora per il gruppo "Search Quality" e specializzato nell’ottimizzazione per i motori di ricerca, ha annunciato alcuni aggiornamenti importanti che porteranno nelle prossime settimane alla penalizzazione di quei siti Internet che abusano nelle tecniche SEO, il cosiddetto "over-optimized".

L'obiettivo dichiarato è quello di "livellare il campo di gioco" (level the playing field), premiando i contenuti reali delle pagine piuttosto che quelli artificiosi utilizzati dagli esperti SEO per migliorarne il posizionamento su Google. Mettere quindi sullo stesso piano i siti Internet che utilizzano espedienti per posizionarsi sulle SERP e quelli che invece sono privi di alcun supporto SEO. Un nuovo sistema per dare visibilità e traffico con maggior meritocrazia.

Anche chi utilizza i social-network solo ed esclusivamente per ottenere migliori posizionamenti sui motori di ricerca, subirà le conseguenze dell'aggiornamento nell'algoritmo di GoogleBot.

Tale annuncio annulla quanto dichiarato sempre da Matt Cutts in un video del 2009, il quale negava penalizzazioni per attività di over-optimization:

Al momento, nessun strumento è stato messo a disposizione da Google per capire se il proprio sito Internet ha superato il livello di ottimizzazione SEO consentito, anche se è facilmente intuibile che qualcosa del genere verrà messo negli "strumenti per i webmaster".

Italiano